Siamo pronti per passare dalla resilienza dimostrata nella pandemia alla sfida che ci richiede la ripresa? Quali sono i rischi e le minacce, i fattori critici di successo e le competenze distintive che sono necessarie per affrontare questo cambio di passo?

Il Piano nazionale di ripresa e resilienza delinea obiettivi e azioni per il rilancio del Paese, dopo la crisi dovuta alla pandemia. Nell’orizzonte temporale dal 2021 al 2026 esso prevede riforme e cospicui finanziamenti.

Le università italiane giocheranno un ruolo importante nel campo della ricerca, dell’innovazione e dell’educazione ma saranno anche destinatarie di interventi che riguardano l’ampliamento dell’accesso agli studi, il sostegno alla ricerca, la digitalizzazione dei servizi e la riforma del reclutamento.

In questo contesto di riforma e cambiamento il CoDAU intende porre a tema, nel proprio convegno annuale, le prospettive del sistema universitario italiano dopo la pandemia, facendo il punto sulla situazione attuale e analizzando in che modo e a quali condizioni il sistema universitario italiano può svolgere efficacemente il proprio ruolo a favore della ripresa. Attenzione particolare verrà dedicata ai temi delle infrastrutture, della digitalizzazione e del reclutamento. Siamo infatti consapevoli che il sistema universitario potrà svolgere il proprio compito accettando la sfida dei nuovi paradigmi ma anche adeguando gli strumenti operativi e le regole del gioco.

Il convegno 2021 si svolgerà in presenza e verrà trasmesso in streaming. Vogliamo con questo appuntamento segnare anche un momento di rinforzo e ripresa della rete dei direttori generali e dei dirigenti delle università italiane, che non si è mai fermata durante la pandemia ma che crede che l’innovazione nasca soprattutto attraverso gli incontri e il confronto che il convegno annuale consentirà, fra i colleghi e con gli illustri ospiti,
Vi attendo quindi il 30 settembre per darvi il benvenuto al XVIII Convegno Annuale del CoDAU, e intanto esprimo con affetto un grazie di cuore a tutte e tutti voi.

Alberto Scuttari
Presidente CoDAU