Rassegna stampa

AGI

Università: CoDAU, dalla resilienza alla ripresa, siamo pronti

Si chiude oggi a Roma il XVIII Convegno annuale dei Direttori generali e dei dirigenti delle Universita'

italiane: hanno partecipato oltre 80 istituzioni universitarie pubbliche e private, con oltre 200 partecipanti, tra direttori generali e dirigenti. Nel corso del Convegno annuale, i direttori generali e i dirigenti delle Universita' italiane hanno approfondito in quali condizioni il sistema universitario potra' svolgere, dopo la pandemia, il proprio ruolo a favore della ripresa del Paese.

"In tale contesto - ha detto Alberto Scuttari, Presidente CoDAU e DG Universita' di Padova - il Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) e' una straordinaria opportunita' di investimento sul capitale umano, sulla formazione, sulla ricerca e sulla terza missione e deve essere teso alla costruzione di un forte legame tra Atenei e mondo economico. I manager universitari sono pronti a cogliere la sfida e ad usare con efficacia ed efficienza i nuovi strumenti e le nuove risorse che verranno messe a disposizione, intraprendendo con entusiasmo e competenza il ruolo di facilitatori e promotori della trasformazione all'insegna dell'innovazione".

Le Universita' - afferma il CoDAU  - hanno gia' imboccato la strada della ripartenza, garantendo da quest'anno accademico la ripresa di tutte le attivita' istituzionali in presenza e in sicurezza, innovando i propri modelli organizzativi e applicando, per prime fra le Pubbliche Amministrazioni, le nuove regole previste per l'accesso alle strutture.

Per garantire risultati sostenibili e duraturi, che consentano di dare valore agli investimenti nazionali programmati fino al 2026, il CoDAU richiama la necessita' assoluta di dedicare attenzione e risorse ad alcuni fattori abilitanti, tra i quali il miglioramento delle infrastrutture edilizie degli Atenei, dedicate alla ricerca, alla didattica e alla residenzialita' universitarie: il futuro del campus universitario in chiave di sostenibilita', la ricerca di equilibrio tra le opportunita' fornite dalle tecnologie e il valore esperienziale della relazione umana, l'attrattivita' del sistema verso la comunita' studentesca internazionale (residenze, impianti sportivi, spazi studio, spazi di team) - la digitalizzazione dei processi, l'integrazione dei sistemi informativi e il governo degli indicatori.

Le Universita', inoltre, sono chiamate a sostenere e implementare dinamicamente i processi di trasformazione digitale del Paese, ampliando il numero dei laureati con le competenze funzionali allo sviluppo di tale processo, di cui e' nota l'attuale grave carenza sul mercato delle professioni.

In questo ambito di azione e' necessaria un'alleanza con i territori e con il mondo dell'impresa, sia per riqualificare l'offerta formativa di primo e di secondo livello, sia per potenziare i percorsi di formazione permanente.


Copyright © 2022 CODAU - tutti i diritti riservati