Gruppo di lavoro

Benessere e sport

12 Maggio 2021

Coordinato dalla dott.ssa  Lucia Colitti Università partecipanti: Camerino, Bolzano, Sapienza Università di Roma, Campus Bio-Medico di Roma, Bergamo, Firenze, Siena, Trento.

1. Benessere del personale dipendente: stato dell’arte
- Assessment delle iniziative già attuate nei differenti Atenei e individuazione delle opportunità di ulteriore potenziamento.

Somministrare un questionario online per un assessment delle iniziative già intraprese dalle diverse organizzazioni. Analizzare i risultati del questionario al fine di
mappare le best practice adottate nel paneldi Atenei coinvolti. Valutare il grado di successo e di adesione alle iniziative già attuate dagli altri Atenei traendone i relativi spunti.

Raccogliere le proposte dei diversi Atenei su possibili iniziative da promuovere sul fronte wellbeing e sport.Valutare la fattibilità delle proposte raccolte
in sede di assessment.

.2. Adozione di uno stile di vita attivo

- Promozione dell'attività fisica e contrasto alla sedentarietà sul luogo di lavoro.Valutare il livello di attività fisica dei dipendenti e la propensione degli stessi a corretti stili di vita. Valutare la possibilità di introdurre delle misure incentivanti per premiare i comportamenti virtuosi (challenge tra dipendenti sui livelli di attività fisica o sulla corretta informazione rispetto agli stili di vita salutari).

- Miglioramento dei livelli di benessere, soddisfazione e produttività dei dipendenti.Promuovere iniziative per favorire la pratica dell'attività fisica tra i dipendenti.Offrire delle opportunità concrete per interrompere i comportamenti sedentari sul luogo di lavoro.  Valutare la possibilità di lanciare delle call for ideas rivolte ai dipendenti, in una logica inclusiva rispetto alla comunità accademica e amministrativa.

3. Educazione nutrizionale

- Promozione di una corretta informazione in ambito nutrizionale.

Informare il personale sui corretti comportamenti alimentari.Valutare la possibilità di organizzare incontri interattivi con specialisti in tema di nutrizione.

Scoraggiare il consumo di cibi non salutari durante l’orario di lavoro. Produrre materiale informativo/divulgativo da posizionare nelle aree comuni o da diffondere online.

Scoraggiare l’uso di bevande dolci/gassate e promuovere l’importanza dell’idratazione durante il lavoro.Scoraggiare l’uso eccessivo di caffeina durante la giornata lavorativa. Valutare la possibilità di distribuzione di healthy food all’interno dell’Ateneo.


Copyright © 2021 CODAU - tutti i diritti riservati