Gruppo di lavoro

Diritto allo studio, inclusione e sostenibilità sociale

12 Maggio 2021

Coordinato dal dott. Candeloro Bellantoni Università partecipanti: Bologna, Camerino, Bolzano, Reggio Calabria, Sapienza
Università di Roma, Campus Bio Medico di Roma, Aquila, Bergamo, Ferrara,Firenze, Siena, Trieste, Trento.

1. Accrescere la sensibilità delle Università verso i servizi agli studenti
- condividere le best practice per accrescere la sensibilità delle Università verso i servizi agli studenti, alimentando la responsabilità e la funzione educativa esercitate nei confronti delle nuove generazioni che si preparano ad essere la futura classe dirigente della società Incentivare forme di collaborazione territoriale con le scuole superiori, al fine di coniugare sempre più il diritto allo studio con l’orientamento, e farlo diventare reale strumento di inclusione.

2. Riduzione della dispersione universitaria e incremento del numero dei laureati
- promuovere dinanzi i due Ministeri competenti , Istruzione ed Università, una nuova e più incisiva politica del diritto allo studio, intesa non più quale mero assistenzialismo, ma come motore di sviluppo per la nazione. Individuare azioni mirate per aumentare il numero di matricole, attingendo all’ampio serbatoio sociale
dei ragazzi che non lavorano e non studiano,attraverso un ampliamento dell’attuale concetto di diritto allo studio, che al momento si presenta come un insieme di benefici a favore soltanto di coloro che sono già approdati all’Università.


Copyright © 2021 CODAU - tutti i diritti riservati